La morte di Paola Marozzi Bonzi

Paola BonziMILANO, 10. Ha speso la sua vita per salvare altre vite. È morta, venerdì pomeriggio, all’ospedale di Brindisi, Paola Marozzi Bonzi, 76 anni, fondatrice e direttrice del Centro di aiuto alla vita (Cav) Mangiagalli di Milano.
Non vedente dall’età di 23 anni, Marozzi Bonzi lascia il marito, due figli e 4 nip oti. Fondatrice del primo Cav d’Italia che abbia potuto trovare sede in un ospedale, dal 1984 con il suo impegno ha contribuito alla nascita di circa 23.000 bambini. «Un’intera esistenza, la sua — ricorda una nota del Centro di aiuto alla vita Mangiagalli — dedicata solo ed esclusivamente ai piccoli, spesso indesiderati; una vita intera nell’ascolto quotidiano di donne e future mamme in difficoltà; un servizio portato avanti in prima persona, con grande determinazione e infinito amore»

© Osservatore Romano - 11 agosto 2019

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla mailing list di cristiano cattolico. Conforme al Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n.196, per la tutela delle persone e e il rispetto del trattamento di dati personali, in ogni momento è possibile modificare o cancellare i dati presenti nel nostro archivio. Vedi pagina per la privacy per i dettagli.
Per cancellarsi usare la stessa mail usata al momento dell'iscrizione.