Rassegna stampa formazione e catechesi

La monaca di Watton

La monaca di WattonAelred di Rievaulx si lasciò scappare un mugolio di disperazione. “No, aspetta, non dirmelo. Non dirmelo. Vediamo se indovino. È successo al priorato di Watton”.
Il segretario abbassò lo sguardo con aria imbarazzata. “Ehm. Proprio così, signore”.
Aelred alzò gli occhi al cielo, come ad invocare un po’ di pazienza. “Ma ci credo”, sbottò. “In nome del cielo, si poteva anche immaginare. Ma a te, a naso, verrebbe mai in mente di far convivere, praticamente nello stesso edificio, un gruppo di giovani suore e un gruppo di giovani canonici?”.
Il segretario continuò a fissarsi la punta degli stivali. “Ehm…”.
Leggi su Unapennaspuntata.com