Lista rassegna stampa mondo

Non è nemmeno permesso seppellire i nostri morti

«Vogliono distruggere il popolo del Tigray» con azioni della «massima brutalità e crudeltà», «soldati stanno deliberatamente massacrando civili di città in città, di villaggio in villaggio, massacrano dicendo “non dormiremo finché la gente del Tigray non scomparirà dalla faccia della terra”». In un video diffuso l’8 maggio su Internet il patriarca della Chiesa Ortodossa Tewahedo di Etiopia, Abuna Matthias i, ha condannato con forza la situazione nella regione più settentrionale del Paese che, a circa sette mesi dall’inizio del conflitto, sta attraversando una drammatica emergenza umanitaria, aggravata dalla carestia. Un conflitto che ha provocato violazioni dei diritti umani, uccisioni, massacri collettivi, stupri, esecuzioni extragiudiziali, incarcerazioni arbitrarie e minacce.
Leggi su Osservatoreromano.va

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla mailing list di cristiano cattolico. Conforme al Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n.196, per la tutela delle persone e e il rispetto del trattamento di dati personali, in ogni momento è possibile modificare o cancellare i dati presenti nel nostro archivio. Vedi pagina per la privacy per i dettagli.
Per cancellarsi usare la stessa mail usata al momento dell'iscrizione.