INCONTRO

Fuori, il mondo è avvolto
in un turbinio di odio.
Ma io, insieme ai fratelli cari,
stasera, nella veglia santa
Ti contemplo,
o silenzioso, misterioso Dio!
Immenso sei eppur racchiuso
in una bianca ostia,
molecola di pane,
Ti offri al mio sguardo,
e io al tuo,
e pian piano
il miracolo si compie.
Ora son sola con Te,
pur nella folla tanta,
la Tua luce bianca
mi si espande dentro,
e mi inonda di azzurra gioia.
Riposo in Te e percepisco
la Tua presenza amata
e soavemente
ne respiro la frescura.
                                Rosarita