contact
La nostra newsletter ti consente di ricevere settimanalmente i nostri principali rilanci stampa,
le catechesi e tutti i momenti formativi e le campagne del sito.

Iscriviti, ti aspettiamo, clicca il link qui sotto per accedere alla pagina.

Secondo il patriarca Kirill, c’è chi è deciso a distruggere le tradizioni dell’Ortodossia. Accuse al Patriarcato ecumenico di voler creare una frattura tra mondo ortodosso greco e slavo. Il prossimo Sinodo dei vescovi di Mosca condannerà le “innovazioni canoniche” dei greci.
 
Beirut (Agenzia Fides) – Il nuovo governo del Libano, guidato dal musulmano sunnita Najib Mikati, si prepara a ottenere oggi, lunedì 20 settembre, il voro di fiducia da parte del Parlamento libanese. Tutte le principali forze politiche rappresentate in Parlamento (ad eccezione delle Forze Libanesi, guidate da Samir Geagea) hanno garantito il proprio appoggio alla nuova compagine governativa, che nella sua composizione riflette la varietà del “mosaico” libanese anche dal punto di vista delle appartenenze confessionali.
 
Arrivano le indicazioni operative sulle modalità di redazione dei Pei: resta vigente il decreto legislativo 66/2017 e vanno tenute in considerazione le censure del Tar in merito a composizione Glo, riduzione di orario, esonero e assegnazione delle ore di sostegno. Ciis: “Indicazioni non chiare”.
 
La paura di essere liberi, i pericoli di ciò che astratto rispetto alla vita concreta, lo stile della vicinanza al popolo di Dio. Sono alcuni degli snodi lungo i quali si è dipanata la conversazione di Francesco con i gesuiti slovacchi, riportata oggi da La Civiltà Cattolica.
 
"Favorire un'evangelizzazione fedele allo stile di Dio e vicina all'uomo": è l'auspicio espresso da Francesco in un messaggio inviato in occasione del Congresso teologico internazionale che da oggi al 24 settembre si svolge alla Pontificia Università Lateranense. "La Sapienza della Croce in un mondo plurale" è il tema dell'iniziativa promossa dalla Congregazione dei Passionisti nell'ambito del Giubileo per i 300 anni dalla fondazione.
 
Tra i relatori della Conferenza di Varsavia, anche il gesuita coordinatore della Conferenza episcopale polacca per la protezione dei minori. Oggi il suo intervento. A Vatican News illustra i risultati ottenuti in questi ultimi anni grazie a diverse iniziative, ma spiega che sono ancora tanti i passi da compiere per contrastare questi crimini: "Una certa mentalità, in Polonia e non solo, ha frenato la lotta agli abusi".
 
Città del Vaticano – Niente sperpero inutile di denaro. «Chi paga?»Papa Francesco ha fatto togliere forzatamente il suo nome da una mostra collegata a un maxi convegno organizzato dai Musei Vaticani in collaborazione con gli Uffizi per il quinto centenario della morte di Raffaello. Il titolo individuato per il simposio doveva essere inizialmente: “I Santi di Pietro e Paolo di Raffaello e fra Bartolomeo” con l'impegnativo sottotitolo: “Un omaggio di Papa Francesco ai Patroni di Roma”. Poi però è arrivata la doccia scozzese. Da qui l'ordine di togliere il nome del Papa. Il nuovo titolo è stato sintetizzato così: «Raffaello in Vaticano». Un cambiamento che nessuno aveva preventivato. Praticamente una frittata.
Leggi su www.ilmessaggero.it


 
(Congregazione per le Chiese Orientali)  Alle ore 18 di lunedì 20 settembre, presso il Pontificio Collegio Armeno in Urbe, il Cardinale Leonardo Sandri, Prefetto della Congregazione per le Chiese Orientali, ha partecipato alla Divina Liturgia di invocazione allo Spirito Santo per l'imminente Sinodo dei Vescovi della Chiesa Patriarcale di Cilicia degli Armeni, convocato dal Santo Padre a Roma dopo la precedente assemblea elettiva svoltasi questa estate in Libano e risultata inefficace nell'eleggere il nuovo Patriarca dopo la morte di S.B. Gregorio Pietro XX Ghabroyan.
 
Inizia oggi a Fulda, con la conferenza stampa di presentazione, l’assemblea plenaria autunnale della Conferenza episcopale tedesca, che terminerà il prossimo 23 settembre. I 68 membri della Conferenza episcopale tedesca sotto la guida del presidente, il vescovo del Limburgo, mons. Georg Bätzing, si ritrovano dal vivo, di nuovo nel Palazzo di città di Fulda, per la prima volta dall’inizio della pandemia da Covid-19.
 
Santiago (Agenzia Fides) - Il “Te Deum” ecumenico di ringraziamento per l'indipendenza del Cile è stato celebrato nella Cattedrale metropolitana, come di consueto alla presenza delle massime autorità del Paese, guidate dal Presidente della Repubblica, Sebastián Piñera, sabato 18 settembre.
 
Secondo il patriarca Kirill, c’è chi è deciso a distruggere le tradizioni dell’Ortodossia. Accuse al Patriarcato ecumenico di voler creare una frattura tra mondo ortodosso greco e slavo. Il prossimo Sinodo dei vescovi di Mosca condannerà le “innovazioni canoniche” dei greci.
 
Nell’omelia della messa domenicale il porporato critica un'operazione che sostituisce i miliziani sciiti allo Stato. L’invito al nuovo governo ad affrontare e risolvere il “deterioramento” dell’economia e delle istituzioni. Servono lotta “al contrabbando” e “riforme” per garantire un futuro al Paese, partendo dalle scuole. 
 
Ero in apprensione, stamattina, mentre salivo in moto e guardavo l’orologio: «Caspita – mi dicevo – la mostra apre alle 10 e io sono ancora qui… chissà se riesco a entrare prima di pranzo… capirai, poi oggi è sabato…».
 
In Ecuador il salesiano, morto nel 2019, con i confratelli ha ribaltato la prassi missionaria attraverso l'incontro con l'antropologia, immergendosi completamente nella vita e nella cultura indigena.
 
Alla Conferenza di Varsavia, il cardinale presidente della Pontificia Commissione per la Tutela dei Minori ha condiviso a braccio con i presenti alcuni ricordi ed esperienze personali: “Tutto il dolore sofferto è fonte di guarigione”.