Newsletter ilcattolico.it

contact
La nostra newsletter ti consente di ricevere settimanalmente i nostri principali rilanci stampa,
le catechesi e tutti i momenti formativi e le campagne del sito.

Iscriviti, ti aspettiamo, clicca il link qui sotto per accedere alla pagina.

Bollettino Santa Sede Card. Pell

La Santa Sede, che ha sempre riposto fiducia nell’autorità giudiziaria australiana, accoglie con favore la sentenza unanime pronunciata dall’Alta Corte nei confronti del Cardinale George Pell, che lo proscioglie dalle accuse di abuso su minori, revocandone la condanna.
 
Messaggio
Gerusalemme, 5 aprile 2020
Carissimi,
oggi non abbiamo celebrato la solenne e bellissima entrata di Gesù nella città di Gerusalemme come ogni anno, con fedeli provenienti da tutte le parrocchie della diocesi e con pellegrini provenienti da tutto il mondo.
 
I sette giudici dell'Alta Corte australiana hanno ribaltato il giudizio della Corte d'Appello, che aveva condannato Pell per abuso su minori, in quanto c’è una ragionevole possibilità che il reato non sia avvenuto. Il porporato ha ribadito la sua innocenza: ora è libero

 

LA MALEDUCAZIONE LITURGICA

Il documento Conciliare, apertura del concilio e culmnen et fons del Concilio stesso, la Sacrosanctum Concilium, è stato mal letto e distorto. Non è una novità. Mal letto e mal applicato in tante sue parti.
Si è privilegiata una interpretazione "incarnazionista" che nulla ha a che vedere con l'incarnazione ed è mancata un'attenzione capillare al discernimento e all'accompagnamento alla formazione e al catecumenato sulla Sacra Liturgia.
Tanti sono gli esempi che in tal senso si possono riportare e non è questo lo spazio.
 
Avvenire, Tv2000, InBlu Radio, Sir, Federazione dei settimanali cattolici e Corallo, d’intesa con la Segreteria generale della Cei, invitano i fedeli, le famiglie e le comunità religiose a ritrovarsi mercoledì 8 aprile, alle 21, per recitare insieme il Rosario che verrà trasmesso da Tv2000 (canale 28 e 157 Sky), InBlu Radio e sulla pagina Facebook ufficiale della Cei.
 
Che sia una Pasqua serena: con l'approssimarsi della festività ebarica della Pesach, in aprile, esattamente come quella cristiana, le parole del Papa si incontrano a quelle di Riccardo Di Segni nel comune momento di prova
 
La misericordia non si ferma. È questo il leitmotiv della lettera che il cardinale Mauro Piacenza ha inviato ai penitenzieri e confessori in occasione della Pasqua.
 

La Settimana Santa in famiglia: il sussidio

“Non rinunciare a vivere la Pasqua, pregando e addirittura celebrando, non solo attraverso le diverse forme possibili di comunione spirituale alle celebrazioni che questo anno avverranno senza concorso di popolo”. È questa la proposta della Chiesa che invita a fare “della propria casa uno spazio di preghiera e di celebrazione”. Per accompagnare la Settimana Santa e il Triduo Pasquale, l’Ufficio Liturgico Nazionale offre uno schema di celebrazione domestica.
 

Gli auguri di Mons. Agostino Marchetto

Nel ricordo delle Litterae communionis dell'antichità, mi permetto d'indirizzare comunitariamente a Voi, Amici o Conoscenti, questo cordiale augurio pasquale. 
 
Nella Messa a Santa Marta, Francesco chiede a Dio di donarci una coscienza retta per compiere sempre il bene in questo tempo difficile. Nell'omelia, ha invitato a vigilare sulle tentazioni, che iniziano da piccole cose e poi ci fanno cadere nel peccato, contagiando gli altri: e finiamo col giustificarci
 
Intervista con il Segretario di Stato: c’è davvero bisogno di impegnarci tutti affinché non venga mai meno la solidarietà internazionale. La proposta alle parrocchie di suonare le campane a mezzogiorno per invitare alla preghiera
 
Serafino di Sarov, forse il santo più amato dagli ortodossi russi, la chiamava «Gioia di tutte le gioie». Non se ne separava mai. La custodiva nella sua cella, invocandola tutti i giorni. Nel pomeriggio di domani, venerdì 3 aprile, attraverserà le vie di Mosca affinché interceda per la liberazione dal coronavirus.
 
Ancora ieri sera nella trasmissione“Stasera Italia” di Barbara Palombelli su rete 4, un dottore, un pediatra osanna il modello Italia per combattere il virus. Non so su quali base si possa ripetere ancora una simile bestialità: perchè si è superficiali, o perchè si deve sostenere il “pastificio”, cioè il Governo Conte.
 
Siamo rimasti in contatto con Mons. Livi proprio in questi ultimi tempi, tramite interposta persona, preoccupati, anzitutto del fatto che ogni sacerdote non deve essere mai lasciato solo.
Qualunque sia la sua difficoltà.