Recita del Santo Rosario presieduta dal Santo Padre Francesco nei Giardini Vaticani

santo Rosario Papa Giardini vaticanaiAlle ore 17.30 di questo pomeriggio, Vigilia della Domenica di Pentecoste, il Santo Padre Francesco ha presieduto la recita del Santo Rosario dalla Grotta di Lourdes, nei Giardini Vaticani.

La celebrazione mariana è stata promossa dal Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione, sul tema: “Assidui e concordi nella preghiera, insieme con Maria (At 1,14)”. Si sono uniti a Papa Francesco, in questo momento di preghiera, trasmesso in mondovisione alla Vigilia della Domenica di Pentecoste, i Santuari mariani del mondo.

Le decine sono state recitate da alcune donne e uomini in rappresentanza di varie categorie di persone particolarmente toccate dall’emergenza sanitaria causata dal COVID-19. Erano presenti un medico e un’infermiera, per tutto il personale sanitario impegnato in prima linea negli ospedali; una persona guarita e una che ha perso un famigliare, per tutti coloro che sono stati toccati personalmente dal coronavirus; un sacerdote, cappellano ospedaliero, e una suora infermiera, per tutti i sacerdoti e le persone consacrate vicini a quanti sono provati dalla malattia; una farmacista e una giornalista, per tutte le persone che anche nel periodo della pandemia hanno continuato a svolgere il proprio servizio in favore degli altri; un volontario della Protezione Civile con la propria famiglia, per quanti si sono adoperati per far fronte a questa emergenza e per tutto il vasto mondo del volontariato; e una giovane famiglia, a cui è nato, proprio in questo periodo, un bambino.

Al termine della recita del Santo Rosario, dopo la Benedizione Apostolica, Papa Francesco ha rivolto un breve saluto a braccio ai tanti Santuari dell’America Latina collegati con la Grotta di Lourdes:

Saluto del Santo Padre

Mi dicono che sono collegati tanti santuari in America Latina, e vorrei dare un saluto in spagnolo.

A todos ustedes en los Santuarios de América Latina, veo Guadalupe y tantos otros, que están comunicados con nosotros, unidos en la oración. En mi lengua materna los saludo. Gracias por estar cerca a todos nosotros. Que nuestra Madre de Guadalupe nos acompañe.

[A tutti voi nei Santuari dell’America Latina – vedo Guadalupe e tanti altri –, che siete collegati con noi, uniti nella preghiera. Nella mia lingua materna vi saluto. Grazie per esserci vicino a tutti noi. Che nostra Madre di Guadalupe ci accompagni!]

© http://press.vatican.va/content/salastampa/it/bollettino.html -30 maggio 2020




Venerdì della XXV settimana delle ferie del Tempo Ordinario

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla mailing list di cristiano cattolico. Conforme al Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n.196, per la tutela delle persone e e il rispetto del trattamento di dati personali, in ogni momento è possibile modificare o cancellare i dati presenti nel nostro archivio. Vedi pagina per la privacy per i dettagli.
Per cancellarsi usare la stessa mail usata al momento dell'iscrizione.